Matera cielo stellato

Anonimo's picture
anonymous user

TEMA: 

E'noto come Matera nel passato sia stata spesso descritta come un cielo stellato, sia da cronisti locali (ad esempio Verricelli) che tanti viaggiatori (Pacichelli e altri). Ciò dipendeva anche da una curiosa usanza: al tramonto, al suono di un corno, tutte le famiglie esponevano al'uscio delle lucerne, di modo che il tremolio delle tante fiammelle poste sulla quinta naturale della città formassero l'effetto di un cielo stellato.

Qualche mese fa in occasione della giornata "M'illumino di meno" che sensibilizza sul tema del risparmio energetico, si è spenta una sezione dei Sassi. Proposi all'epoca di non limitarsi a spegnere la pubblica illuminazione, e di esporre tante lucerne, o candele, in modo da ricreare quel poetico effetto. Purtroppo non ci fu modo e tempo per organizzarsi.

Potremmo però avere l'occasione giusta il prossimo 4 settembre. La Regione Basilicata organizza infatti un grande evento per quella data, in collaborazione con la Fondazione Pavarotti: la Fiaccolata per l'umanità. Sono previste fiaccolate simboliche in tutti i centri della regione. Matera, che ospita l'evento principale e finale, potrebbe ritornare ad essere il cielo stellato come un tempo, a sostituzione della fiaccolata. Ho parlato con l'organizzatore dell'evento, il dirigente dell'Ufficio Turismo della Regione Tomangelo Cappelli, che è stato entusiasta. Certo, lui non può farsi carico della promozione e dell'organizzazione della cosa, ma fornirebbe il suo supporto. 

Pertanto, il 4 settembre prossimo potremmo ricreare il magico effetto del cielo stellato, spegnendo per 15 minuti tutte le luci nei Sassi e accendendo al contempo tante piccole lucerne. Il costo è abbordabile, il tempo l'abbiamo, l'effetto stupendo, il messaggio in tema con la candidatura.

Che ne dite, si può fare?

Undefined

69 Comments

Ida Leone's picture

E' un'idea BELLISSIMA. Di cosa c'é bisogno? Immagino una capillare campagna informativa e ... molti lumini, e volontari che li accendano, perché forse i residenti non bastano. Giusto?

Ilaria d'Auria's picture

Fantastico. Un po di sana poesia! Francesco, quando dici evento iniziale e finale cosa intendi? "In sostituzione della fiaccolata" significa che a Matera non si farebbe? 

In ogni caso, per rispondere alla tua domanda : certo che si puo fare, facciamolo! 

Quali sono i diversi passaggi, secondo te? 

 

Raffa Pontrandolfi's picture

mi sarebbe piaciuto farla già per m'illumino di meno, ma era troppo tardi per organizzare una buona riuscita. 

Bene! Abbiamo un'altra occasione! ;)

per accendere simultaneamente tutte le candele ci vorrebbero tante persone sparse tra i Sassi.

proposta: perchè invece non organizziamo un percorso? e accendiamo le candele man mano, mentre camminiamo insieme nei Sassi? Quando accendiamo tutte le candele, le luci si spengono per 15 minuti. 

 

Ilaria d'Auria's picture

L'idea del percorso è carina, ma rischia di essere macchinoso. Mi sembra anche piu vicino all'idea di fiaccolata piuttosto che a quella del cielo stellato (o via lattea)? Mi ricordo che la prima volta che ho visto la Bruna, ho scoperto tutta la parte del Sasso caveoso completamente abbandonata perché nel buio piu assoluto vedevo dei lumini: erano tutti i ragazzi che stavano appollaiati nella parte piu buia dei Sassi e fumano. Il bagliore delle cicche era l'unica cosa che si vedeva da lontano. 

Potrebbe anche essere l'evento finale del contest instagram / vine. 

Dal 2 Luglio al 4 Settembre, con stello ciellato in pietra :-)

 

Ida Leone's picture

beh, io credo che la stessapersona possa - per così dire - prendersi in gestione un'area dei Sassi e accendere uno dopo l'altro 10 o 15 torce. Si avrà comunque l'effetto "cielo stellato che si illumina poco per volta" e secondo me è ancora più bello se è graduale (ed è MOOOLTO più suggestivo di una fiaccolata!). Dico cosa serve secondo me, poi sentiamo Francesco: 1) accordo col Comune per spegnere le luci nei Sassi il 4 settembre ad una certa ora; 2) stampa di opuscoli/volantini che spiegano la cosa, per consentire ai residenti di organizzarsi e di contribuire all'accensione; 3) mobilitazione di almeno ... una trentina? di volontari; 4) acquisto torce. Io per torce intendo quelle vaschette di stagnola con dentro cera e stoppino, diametro 15 cm circa, che in genere hanno l'aroma di citronella per allontanare le zanzare :) Potremmo anche valutare l'ipotesi di contattare die fornitori e vedere se vogliono sponsorizzare l'evento, fornendocele se non gratis almeno a prezzo di costo.

Francesco, quante ne servono, secondo te?

Alberto Cottica's picture

Francesco, che bella mossa! C'è tutto: è poetica, è partecipata, è facile da fare, ha perfino un bel titolo. Non ci sono veramente scuse per non farla. Web team: condividiamo a manetta?

Ilaria d'Auria's picture

Yes! L'ho già visto su un paio di pagine Facebook e Twitter... in attesa che Francesco ci dia maggiori indiciazioni su come procedere :-) 

#materacielostellato?

Massimo's picture

Sono d'accordo finalmente un Francesco propositivo.Io non sono d'accordo col percorso ma semplicemente con la creazione di un gruppo nutrito che abbia in mano tante lanterne ed appena la luce si spegnerà subentreranno loro per 15 minuti.Possiamo coinvolgere tutte le associazioni di volontariato,protezione civile,scout e noi della community

Ida Leone's picture

Non ho dimenticato le associazioni di volontariato e la protezione civile, eh! :)

Oltre ai volontari Matera 2019, contattiamo anche loro.

Nicola's picture

Bellissima idea: "Luci dal Passato". Da far durare anche più du 15 minuti. Bisognerebbe chiedere la collaborazione delle case e dei condomini sul cilgio, perchè l'effetto non venga disturbato dalla luce che piove dal pianoro. E anche la collaborazione del gruppo di edifici costruiti qualche anno fa alle spalle del Comune e del Tribunale (evito di esprimere giudizi sukl quel nuiovo quartiere, non svegliate il can che dorme...). Si potrebbe anche riperete la scenografia una volta al mese, mezz'ora una volta al mese, chessò il primo we di ogni mese, sia al sabato che alla domenica sera. Suggestione, attrazione e anche modo per coinvolgere tutti i cittadini, casa per casa. Tutti protagonisti di questo meraviglioso gioco di prestigio con la Luce e la Storia. Saluti e Viva Matera e Viva la Lucania! nicola

.'s picture

Grazie a tutti per l'entusiasmo, e scusate questi giorni di assenza, ma il lavoro non mi ha lasciato molto tempo.

Torniamo a noi. il 4 settembre la Regione organizza già un evento, che coinvolge tutta la regione, con diverse fiaccolate, e a Matera la sera del 4 è previsto un importante concerto a cui si può abbinare il "cielo stellato" invece di una semplice fiaccolata. L'idea poi se riesce bene potrebbe vivere di vita propria a prescindere dall'evento del 4 settembre, ma direi di procedere per piccoli passi e vedere se questa riesce.

Nei Sassi ci sono 3.000 numeri civici, ma direi che con 1.000 lucerne l'effetto è garantito e capillare, simile a quello che per secoli la città poteva offrire.

Ad occhio e croce direi che necessitiamo:

1- Campagna web, stampa e cartacea per presentare l'evento, raccogliere i volontari, informare operatori e turisti.

2- Circa 50 volontari che accenderanno e spegneranno i lumini

3- Comune di Matera per lo spegnimento per 15 minuti (tempo giusto?) di tutta la pubblica illuminazione, e per vietare passaggio di automobili nei 15 minuti con l'aiuto della Polizia Municipale

4- Collaborazione dei privati per lo spegnimento dell'illuminazione privata e l'accensione di lumini

5- Mille lumini.

Per la scelta dei migliori lumini andrebbe fatta qualche prova, al buio. Questi possono essere i classici lumini di cera, dal diametro di 4 cm, che costano 10 centesimi l'uno, e qiundi con 100 euro abbiamo risolto, ma bisogna verificare che diano l'effetto sperato. Oppure, le "padelle" in cera alla citronella che però costano 1 euro l'uno, e quindi necessiteremmo di centinaia di euro (o di sponsor)

Altra soluzione, è di comprare i luminelli ad olio, che di sicuro venivano usati in passato, che costano pochissimo (25 pezzi per 1,70 euro quindi mille per circa 60 euro): http://www.holyart.it/it/prodotti-consumabili/lumini-votivi/luminelli-ad... e usare come combustibile o vero olio d'oliva o il liquido di cera liquida abbinato, sempre molto economico. Per contenitore, sprigionare la fantasia: scatolette di tonno, bicchieri, fondo dei vasi, tappi di barattoli, lampadine, etc etc, sottolineando la natura del riuso e del risparmio energetico.

Naturalmente, se tutto ciò venisse documentato da un bel video, sia nel dietro le quinte che nell'effetto finale, faremmo il botto :)

Ida Leone's picture

Bentornato, temevo ci avessi abbandonato :)

Sui punti 1 e 2 dovremmo riuscire a cavarcela senza troppe difficoltà: Raffa prepara un flyer, Nino fa un comunicto stampa (o anche più d'uno), sul web ci siamo tutti, e abbiamo una mailing list di volontari che si sono segnalati utilizzando l'apposito modulo sul sito. Anche il Comune di Matera, se opportunamente allertato, non credo dovrebbe creare problemi particolari. I residenti possono essere informati e coinvolti utilizzando comunicati radio e tc ed eventualmente opuscoli informativi. Miei dubbi:

1. non sarà un po' poco 15 minuti? forse almeno 30, quanto è durato lo spegnimento di M'illumino di meno?

2. boccerei i lumini di cera da 4 cm., secondo me non si vedono abbastanza. Mi piace molto l'idea dei luminelli ad olio (confesso che ne ignoravo l'esistenza) anche se forse sono un po' più complicati da gestire. Non abbandonerei però il tentativo di trovare uno sponsor per le padelle alla citronella, magari un produttore.

3. sul video (indispensabile) io non ho suggerimenti, forse sarebbe il caso che ci fossero più operatori e in punti diversi dei Sassi e poi montare un unico video? che ne dite?

Massimo's picture

Sono d'accordo sulla durata di 30 minuti,così che l'effetto rimanga maggiormente impresso agli occhi della gente.Sulle luci non mi esprimo perchè sono ignorante in materia ma credo che bisognerebbe puntare sul risparmio energetico soprattutto in vista della candidatura.Per il resto l'idea è fantastica perciò se ci sarà il lavoro di squadra a cui tengo tantissimo l'evento funzionerà!

piersoft's picture

Ciao a tutti, ci sono aggiornamenti su questo progetto di Foschino? avete fatto passaggi operativi o la cosa è stata abbandonata?

Foschino hai preparato un elenco della spesa da sottoporre ai volontari e al comune?

Ida Leone's picture

Non che io sappia. Ho più volte scritto a Francesco, l'ho anche chiamato a telefono per chiedergli (visto che è un progetto in parte confinaziato da fondi pubblici) di cosa si occupava appunto l'organizzazioen regionale e per cosa invece serviva una mano dalla community e/o dal Comitato. Ma non ho avuto alcuna risposta. Faccio un utlimo tentativo andando a parlare direttamente col funzionario regionale che se ne occupa, dopo di che possiamo considerare chiusa la vicenda. Non ha senso organizzarla interamente come Comitato, a rischio di fare in due la stessa cosa o comunque di sovrapporre in tutto o in parte le attività.

Ida Leone's picture

Come immaginavo, non è stato fatto praticamente nulla.

Ho scritto alla segreteria di Palazzotto del Casale per capire quali sono le difficoltà amministrative e burocratiche per spegnere per un'ora le luci nei Sassi (è stato già fatto per M'Illumino di meno) ed ottenere il supporto di vigili urbani e protezione civile; e se ci può essere un minimo contributo economico per acquistare i lumini e/o l'olio e per garantire l'informazione dei residenti nei Sassi. Appena ho risposte a queste due domande, vi faccio sapere.

Ah, nel frattempo la data è stata spostata al 7 settembre!

Ilaria d'Auria's picture

Non è vero che non è stato fatto nulla: hanno spostato la data :) Questo significa che l'intenzione c'è.

Se quest'evento si collega ad un'altra serie di fiaccolate, non si potrebbe usufruire del loro piano di comunicazione? In ogni caso sarebbe un vero peccato annullare tutto: l'idea è carina, semplice e di forte impatto - se rimane un video stiamo a cavallo. TRM è il Media Partner di MT2019: non se ne potrebbero occupare loro?

In attesa di saperne di più, direi grazie a Ida di aver ripreso questa bella missione che giaceva un po abbandonata!

Ida Leone's picture

Il loro "piano di comunicazione" è un pieghevole nel quale - se riusciamo a mettere insieme uan organizzazione decente :) possono aggiungere il logo Matera2019. A me preoccupa un po' la comunicazione ai cittadini, però TRM mi pare una buona idea, sia per la comunicazione sia per il video. Chi posso contattare di TRM per saperne di più?

Ilaria d'Auria's picture

Immagino :) Pensavo più che altro alla publicizzazione tramite comunicato stampa e media tradizionali. Obbiettivamente, #chissenefrega del supporto istituzionale di questo tipo. Se devono avere un ruolo è quello di facilitatore (e non di erogatore di servizi!): percio aggiustiamo anche le nostre richieste in funzione di quello che ci è veramente necessario - e l'hai individuato benissimo qui su!

Per questo tipo di eventi o c'è la cittadinanza, o non se ne fa niente: Regione o non Regione! L'importante pero è il video, perché questo darà una grande visibilità. D'altronde, una catena di lumini è l'immagine di per sé dell'azione collettiva. Se poi fai il parallelismo tra luce e speranza... :)

#digressionidafolletto a parte, penso che sulla questione TRM ti risponderà meglio la Segreteria di MT2019. Mi sento pero di dire che se contatti Rossella Tosto (che per altro ha rilasciato un'intervista alla community che potete leggere qui) una chiacchierata con te se la fa sicuramente per capire meglio se e come procedere!

Massimo's picture

D'accordissmo con Ilaria,contattiamo TRM e credo che non avrà problemi a fare un video per pubblicizzare l'iniziativa,non bisogna aspettare per forza l'aiuto delle istituzioni,siamo noi la forza della candidatura e ci possiamo muovere anche da soli,avanti cosi!

.'s picture

Quindi massimo, se possiamo farlo senza istituzioni, possiamo farlo anche senza il Comitato 2019?

Alberto Cottica's picture

Ma certo. L'importante è che si faccia. Se il comitato serve, lo si usa; se non serve, dritti.

Ida Leone's picture

Il Comitato Matera 2019 infatti - ma pare sia ovvio a pochi - NON é una istituzione, ma solo uno strumento. Francesco, fammi capire: la facciamo o non la facciamo questa cosa? Io ci sto provando. Mi dai una mano, o preferisci comparire ogni tanto solo per lasciare qualche grazioso commento?

Robertocif's picture

Io penso che vada fatta con chi ci sta. L'importante è che qualcuno tiri le fila, persona fisica associazione o istituzione ha poca importanza.

Personalmente (sia in quanto cittadino che per ruolo e funzione che svolgo) sono disponibile a collaborare.

Baci a tutti.

Ida Leone's picture

Grazie, Roberto. Il problema principale é capire quanta porzione dei Sassi possiamo lasciare al buio e di che mobilitazione abbiamo bisogno per informare i residenti. Tu che ne pensi? 

Robertocif's picture

...penso che tutti i Sassi possano essere spenti e che il modo migliore per informare i residenti e le attività commerciali sia inviare loro una lettera.

Ilaria d'Auria's picture

Bello tutti i Sassi spenti!!! Sulla lettera invece ho i miei dubbi: non è molto green come mezzo di comunicazione: quanti abitanti ci sono nei Sassi?

E se si pensasse a una decina di manifesti e il passaparola?

Raffa Pontrandolfi's picture

Non è green, hai ragione! Ma anche la decina di manifesti alla fine non lo è ;) quindi concordo con Roberto: lettera per tutti e certezza di averli raggiunti

Robertocif's picture

Sarebbero un migliaio...circa 300 euro compresa la stampa.

Si, non è green...ma arriva in casa di ogni famiglia. Tv, manifesti, locandine, volantini sono utili per coinvolgere il resto della città.

Oh, questo è ciò che penso io! Non è detto si debba fare così. 

:-)

 

Ida Leone's picture

E sono 300 euro che può mettere il Comune, vero? #facciadibronzomodeon# :)
Dai, il Comitato compra i lumini a cera! nu' poc' app'd'un', come dice Rocco Papaleo.

Quindi:

1. informare i cittadini / avere autorizzazioni comunali: OK (Roberto, serve una lettera / comunicazione ufficiale?). Nella lettera, oltre ad informarli che un certo giorno ad una certa ora si spengono le luci, chiederei anche loro di spegnere le luci interne - ove possibile - e chiederei loro di accendere un loro lumino da mettere sui davanzali delle finestre, dei terrazzi, etc.)
2. fondi per lumini a cera: OK (adesso troviamo un produttore e tiriamo un po' sul prezzo). Ne occorrono circa 1.000.
3. volontari: io prenderei la nostra mailing list di volontari e comincerei a scrivere loro, chiedendo la loro disponibilità per quel giorno.
4. video: parlare con TRM, ma anche chiedere a persone come Luca Acito, Kaspar Diederick ed altri di fare un proprio video, se vogliono.

Attenzione: la data, per motivi organizzativi, potrebbe non essere più il 7 Settembre.

.'s picture

Come si vede per un evento del genere la presenza istituzionale è fondamentale, perchè si tratta di togliere la luce ai Sassi, informare la popolazione e avere la collaborazione della polizia locale.
Quando ho lanciato la proposta, pertanto, non supponevo che io dovevo prendere il comando della missione, proprio perchè è un evento che per sua natura deve essere organizzato dalle istituzioni.

Effettivamente però possiamo fare a meno della Regione, che ha un suo evento e non farebbe troppi sforzi per questo, che ha invece la forza di vivere per conto suo.

A questo punto, propongo quanto segue:

1- Propongo come data il 29 settembre:
a- abbiamo più tempo
b- è la data conclusiva dei BBGames, i cui partecipanti possono essere coinvolti
c- è la data conclusiva del WFF che può essere coinvolto nella comunicazione

2- Comunicazione prima dell'evento
a- 
io apro un gruppo facebook
b- dai primi di settembre spazi informativi su TRM (io posso contattarli)
c- Conferenza stampa a metà settembre (io + Comitato + Comune)
d- scrittura ed invio di una lettera ai residenti e alle attività commerciali nei Sassi per informarli dell'iniziativa (Comune per l'invio, testo scritto in collaborazione)
e- breve spot-video di 30 secondi da mandare su trm e su social network
f- includere l'evento nel calendario eventi del Comune
g- creare post su sito Comitato e su homepage Comune
h- raccogliere adesioni di singoli volontari e associazioni
i- effettuare una prova due settimane prima, anche in una sola porzione dei Sassi per verificare l'effetto e l'efficacia dei lumini. Si possono utilizzare zone normalmente buie, come la Civita 

3- Organizzazione dell'evento
a- Verificare con Comune possibilità di spegnimento dei Sassi per 30 minuti (ore 22:00 - 22:30 ?)
b-Prolungare la ZTL solo per quel giorno fino alle 22:30 (i vigili hanno l'ultimo turno fino alle 22:30)
c- Verificare la disponibilità di residenti e attività di esporre lumini
d- individuare aree senza residenti e attività dove i volontari accenderanno i lumini (Casalnuovo, Civita, etc)
e- individuare tutti i produttori di candele, lumini ad olio e padelle romane presenti in Italia.
f- Contattarli a nome del Comitato 2019 per chiedere un preventivo e possbilità di sponsorizzare l'evento con fornitura gratuita in cambio dell'utilizzo del video dell'evento per promozione commerciale
g- Indicare zone panoramiche della città e della murgia da cui si avrà una buona visione dell'evento

4- Comunicazione dopo l'evento
a-
creazione di hashtag su twitter e instagram per tutti
b- Reazlizzazione di video ufficiali che raccontino l'evento a cura di operatori locali e non (Bluvideo, RVM (Trm), Luca Acito, Hyperbros, Caspar, Scandiffio, GM Albano). Può interessarsene Paride Leporace che presiede la Film Commission, che ha sede nello stesso palazzo del Comitato, come ha fatto per la settimana del cinema.
c- Reaiizzazione di scatti fotografici professionali
d- condivisione su social network delle foto e dei video.
e- In caso di buona riuscita, eventuale ripetizione annuale dell'evento.

Potremmo avere una prima riunione operativa per stabilire ruoli, competenze, fondi disponibili, costi, fattibilità, calendario, il giorno 29 luglio nella sede del Comitato, (due mesi di tempo) alla presenza di un delegato del Comune, qualcuno del Comitato, se possibile Paride Leporace, rappresentanti Associazioni e Protezione Civile, qualcuno di Trm.

 

piersoft's picture

Ottimo. Condivido spirito e contenuti.

a Francesco la bacchetta di direttore d'orchestra.

tutti per uno, uno per la candidatura di tutti!

Ida Leone's picture

Il 29 Luglio a che ora? Io penso ad invitare Paride Leporace e mi assicuro della presenza di Paolo o Rossella. Il Comune già c'è :) e può convocare la protezione civile. A TRM e associazioni pensi tu, Francesco?

Robertocif's picture

Propongo Foschino come Direttore dell'evento.

Sono per seguire ciecamente le sue indicazioni che, pertanto, vanno asunte come veri e propri ordini!

...mi sono già autodelegato per conto del Comune!

:-D

Alberto Cottica's picture

Bravo Roberto. Francesco, mi sa, qui guida per acclamazione: l'idea è sua. A Egderyders diciamo "who does the work calls the shots", cioè "chi fa il lavoro prende le decisioni".

Io mi offro per fare un po' di baccano sui social media.

Ida Leone's picture

Io dico solo due cose:

1. era ora, Francesco! era esattamente perché tu prendessi in mano le redini del progetto, che ti ho tormentato negli ultimi due mesi :) questa é una cosa su cui come webteam ci siamo giá interrogati, e aquesto punto mi pare importante chiarire da qualche parte quello che non sembra essere chiaro nemmeno a persone attente come Francesco: e cioé, questo NON é il luogo nel quale qualcuno propone, e il Comitato fa. Questo é il luogo dove qualcuno propone, e poi si fa tutti insieme, ognuno per la sua parte, piccola o grande che sia. Quindi plauso alla lista del to do di Francesco, che approvo in pieno, e via alla fase operativa

2. io il 29 luglio ci sono :))

 

Massimo's picture

Io parlavo di contributo dalle istituzioni in termini di fondi,è chiaro che il supporto da parte del Comune in questo caso è fondamentale.Il Comitato non è istituzione,come dice Alberto se serve può dare una mano,ma bastano anche qualche componente che si metta a disposizione.La Regione si può lasciare perdere.Sono d'accordo con ciò che dice,altresi,Roberto,spegniamo tutti i Sassi e mandiamo le lettere ai residenti perchè i manifesti non tutti li leggono.Con il cronoprogramma di Francesco inoltre sono totalmente d'accordo:la data è ottima perchè ci saranno tante persone in città per via sia dei bb games sia del WWF appunto.Andiamo avanti con questi mezzi!

Pio Acito's picture

Io accenderò il mio bel lumino, uno solo, come faccio ogni Natale dal 1993.

Credo che la discrezione sia una altra delle cosette da praticare .... si debbono spegnere le luci perchè sono un po' arroganti e si debbono accendere mille lumini a rappresentare il cielo: BENE.

Questa operazione io la vedo come un pezzetto di vissuto per i residenti e gli ospiti di quella sera, non capisco perchè ogni cosa debba  per forza diventare evento o spettacolo ....

Proviamo a dare un senso diverso dal divertimentificio ai nostri Sassi?

Che si faccia, con buon senso, senza grancassa, magari sussurrando.

Robertocif's picture

Pio, potreste accendere un lumino a testa in famiglia?

Uno tu, uno Elisa...ed un per gli altri vs. ospiti se ne avete?

:-))

Ciao Brontolo!

Pio Acito's picture

Se non sbaglio ho letto di qualcuno che chiede l'intervento della protezione civile. Sono sicuro che è una battuta .... a Matera siamo abituati a vedere dei parcheggiatori con le divise splendenti di protezione civile, pagati profumatamente ad ogni prestazione di concerto, processione o cose simili per il solo fatto di essere coperti da due loghi: protezione civile e operatori di polizia. Questi signori sono già stati "rimproverati" ufficialmente, dal responsabile regionale Prot. Civ., per uso improrio di emblemi e simboli, la Prefettura è stata investita del caso .... 

Facciamo le stelle ed i lumini nei Sassi ma senza imbroglioni, please!

Ida Leone's picture

Nel nostro caso, Pio, "pagati profumatamente" mi sentirei di escluderlo. :D Quanto all'evento, beh: l'intento dell'intera candidatura é quello di far conoscere Matera all'Europa e al mondo. Cielo stellato é una operazione che mobilita persone, risorse (poche), energie e volontá. A che pro, se non lo saprá nessuno? Questo sí, sarebbe abbastanza senza senso, non ti pare? :)

Pio Acito's picture

Hai ragione Ida, ho sbagliato a scrivere che alcuni soggetti che indossano le divise con i loghi della protezione civile si fanno pagare profumatamente per ogni prestazione (concerti, processioni, etc), in realtà il pagamento è maleodorante. Per il resto dovremo trovare il temo ed il modo di ragionarci sopra pacatamente; ma già ti anticipo che se ogni santo giorno, da quì al 2019, dobbiamo fare uno show per far conoscere Matera all'Europa ed al mondo, io -poichè DEVO essere semrpe d'accordo con tutto- DEVO vendere la mia casa nei Sassi ad un operatore turistico/culturale ed andare via .... ti assicuro che NON è più bello vivere nei Sassi (dal 1993 ad oggi la situazione è di molto peggiorata ed io vado diventando sempre più noioso). Se vorrai, un giorno ti racconterò la storia dell'upupa.

piersoft's picture

Oggi è stata fatta la prima riunione di coordinamento operativo. Presenti Francesco Foschino, Roberto Cifarelli, Ida Leone, Raffaella Pontrandolfi ed io.

Abbiamo analizzato i vari passaggi, tenendo conto di tutti gli spunti e degli eventi contingenti di periodo settembrino. Ecco una sintesi operativa dei prossimi passi e di come abbiamo immaginato lo svolgersi del progetto:

  1. Data: 28 Settembre, orario 19.15. (infatti il sole tramonterà alle 18.45 e finchè si accendono i lumini e si spengono tutte le luci dei Sassi afferenti alle cambine Enel, l'evento vero e proprio sarà intorno appunto alle 19.15 per circa 30 minuti)
  2. Sassi Barisano. Inutile in questa prima fase spegnere tutti i Sassi. Lasciamo la luce dalla parte del caveoso anche per le poche macchine che saranno invitate ad andare via. infatti per il 28 settembre sarà già partita la ZTL in fase definitiva
  3. Il VIA: l'inizio sarà dato dalle campane del Duomo se tecnicamente ancora attive, oppure si è pensato dalla tromba del Generale dei Cavalieri della Bruna
  4. Verranno coinvolte le associazioni di volontariato. Ognuna avrà una porzione dei Sassi da presidiare. I volontari accenderanno circa 5-8 lumini a testa e inviteranno i residenti a spegnere le luci di finestre, usci, lampioni privati ect. per ottenere l'effetto massimo. Essendo la settimana finale del BBGames chiederemo anche agli amici organizzatori dell'urban game se vogliono aiutarci e/o se non si sovrappone l'evento serale con qualche loro performance. In tal caso rivederemmo la data. E' l'unica variabile oltre il maltempo.
  5. I residenti dei Sassi riceveranno una lettera da parte del Comune in cui saranno avvisati dell'evento e invitati a prenderne parte
  6. Domenica prossima o tra 15 gg ci sarà un prova operativa con un campione di lumini di varie forme/dimensioni in una piccola parte dei Sassi. in modo da capire a regime quanti lumini ci vorranno. Considerando 3000 civici totali, e considerando che l'evento riguarderà solo il Sassi Barisano, si era pensato simbolicamente a 2019 lumini
  7. Tutte le associazioni di fotoamatori e tutti i cittadini saranno invitati a fotografare o filmare e condividere sui social network
  8. Hashtag ipotizzato per l'evento: #materacielostellato
  9. Ad inizio manifestazione partirà una performance di un soprano con pianoforte o equivalente con Lucian le Stelle e al termine Tramontate Stelle ---> all'alba vincerò come augurante per la candidatura e per la rinascita in generale.
  10. A breve verrà aperto un evento FB con una grafica ad hoc. Indovinate che la farà? ;-)

A presto per ulteriori ragguagli.

Pages